Inserisci la tua email e riceverai tutte le nuove offerte di lavoro e concorsi. E' gratis e ti consentirà di candidarti tra i primi 
Privacy Policy Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.
1 Milione di fan ci Preferisce
piano assunzioni scuola renziIl decreto per la riforma della Scuola arriverà nel primo Consiglio dei ministri dopo la pausa estiva. A fine agosto, è la promessa del presidente del Consiglio che in questi giorni sta dedicando molto del suo tempo al dossier, insieme ai tecnici del ministero della Pubblica istruzione, al responsabile dell’Istruzione e ai suoi  sottosegretari.




Piano di 150.000 Assunzioni nelle Scuole

E' previsto un grande piano di assunzioni. Si parla di 150.000 nuovi inserimenti, comprendente anche il personale non docente. Con l’obiettivo di mettere fine al precariato e al superamento del sistema delle supplenze che ha generato in questi anni tanta confusione e un numero indescrivibile di ricorsi e controricorsi alla magistratura.

{adselite}



Sarà una vera e propria rivoluzione, ha spiegato il capo dell’esecutivo ai suoi parlamentari. Ci sarà una rivisitazione dei contratti ma in generale sarà un cambiamento radicale del modo di intendere l’istruzione. Il nuovo piano scuola, ha spiegato giorni fa il sottosegretario Reggi, prevede il reclutamento dei docenti tramite le Graduatorie ad esaurimento. Nel piano assunzioni potrebbero rientrare anche i docenti abilitati con il Tirocinio Formativo Attivo.

In programma, poi, un concorso a cattedra nel 2015 (si parla di un bando ogni due anni) aperto anche ai giovani laureati di quei nuovi corsi di laurea che il governo intende attivare. Si tratta di un percorso di studio ad hoc, al termine del quale si ottiene anche l’abilitazione all’insegnamento. Il nuovo piano di immissioni e assunzioni docenti ha secondo Reggi, da sempre uomo vicino all’ex sindaco di Firenze, lo scopo di avviare la procedura di stabilizzazione dei docenti, come richiesto dalla Corte Europea.

Il percorso è ancora lungo, perché dopo la presentazione del decreto in Consiglio dei ministri, partirà una “fase d’ascolto” con tutti i soggetti interessati alla riforma. E soprattutto andrà verificata la sostenibilità del piano. 

Ogni ulteriore novità verrà inserita in questa pagina, pertanto tienila d'occhio anche nelle prossime settimane.

 Vuoi Candidarti tra i primi? Inserisci ora la tua mail e rilassati:
 
Privacy Policy Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.

© Copyright Lavoro e Concorsi - E' vietata qualsiasi forma di riproduzione dei contenuti
Feed RSS

Sei stanco di controllare spesso il sito?
Rilassati, da oggi in poi ti aggiorniamo noi, è Gratis!


Inserisci la tua mail e riceverai
tutte le nuove offerte di lavoro! 


             Si, accetto la Privacy Policy.
             Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, 
             formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.
Seguici anche tu, i tuoi amici e 1.950.000 fan hanno inserito
la loro mail per non perdersi le news e Candidarsi tra i primi