Inserisci la tua email e riceverai tutte le nuove offerte di lavoro e concorsi. E' gratis e ti consentirà di candidarti tra i primi 
Privacy Policy Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.
1 Milione di fan ci Preferisce
bando borse lavoro regione marcheLa Regione Marche, nell’ambito del POR FSE 2014/2020, ha pubblicato un bando per l’assegnazione di 1.200 borse lavoro a favore di persone adulte e disoccupate di età superiore a 30 anni. Ogni borsa lavoro ha l’importo di 700 euro lordi mensili e una durata massima di 6 mesi. Vediamo tutti i dettagli. 

.


La Regione Marche ha approvato l’avviso pubblico ”POR Marche, Priorità d’intervento 8.1 Asse 1 – Occupazione, R A 8.5, Tda, 8.1 G – Avviso Pubblico “Borse lavoro – 2019/2020 Over 30”. Si tratta dell’opportunità per 120 persone adulte e disoccupate di ricevere un’indennità mensile lavorando in imprese, studi professionali singoli o associati, associazioni e organizzazioni senza fine di lucro, ad esclusione degli Enti pubblici e delle società partecipate a controllo pubblico.

La spesa programmata per la copertura delle 120 borse mensili è pari a 5.468.400,00 euro, assegnate relativamente ad un peso del 70% rispetto al “numero di persone in cerca di occupazione” e a un peso del 30% rispetto alla “popolazione attiva residente”. L’avviso pubblico si riferisce a 5 aree provinciali della Regione per il seguente numero di borse lavoro:


  • area provinciale di Pesaro (CPI Urbino, CPI Pesaro, CPI Fano): 250 borse lavoro;
  • area provinciale di Ancona (CPI Ancona, CPI Senigallia, CPI Fabriano, CPI Jesi): 416 borse lavoro;
  • area provinciale di Macerata (CPI Macerata, CPI Civitanova Marche, CPI Tolentino): 207 borse lavoro;
  • area provinciale di Fermo (CPI Fermo): 120 borse lavoro;
  • area provinciale di Ascoli Piceno (CPI Ascoli Piceno, CPI San Benedetto del Tronto): 207 borse lavoro.

Requisiti e condizioni

Ai Soggetti Beneficiari delle borse lavoro, si richiede il possesso dei seguenti requisiti:
  • residenza nella Regione Marche;
  • aver compiuto i 30 anni di età;
  • diploma di scuola di secondo grado (scuola media inferiore e/o superiore) o titolo equipollente, certificato da apposita dichiarazione, per gli immigrati extracomunitari o per i cittadini appartenenti a un altro Stato dell’UE;
  • essere nella condizione di “Disoccupazione”, da mantenere per tutta la durata della borsa di lavoro;
  • non essere percettori di alcun ammortizzatore sociale per tutta la durata della borsa lavoro;
  • aver sottoscritto il Patto di Servizio Personalizzato con uno dei Centri per l’Impiego della Regione Marche.

Ai Soggetti Ospitanti si richiedono invece i seguenti requisiti:
  • sede operativa ubicata nel territorio della Regione Marche;
  • essere in regola con l’applicazione del CCNL (non avere e non aver subito provvedimenti da parte delle autorità competenti in materia di lavoro negli ultimi 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda);
  • essere regolarmente iscritti nei pubblici registri stabiliti per ogni categoria dalla legge;
  • essere in regola con il versamento degli obblighi contributivi e assicurativi;
  • essere in regola con la normativa in materia di sicurezza del lavoro (non aver subito provvedimenti da parte delle autorità competenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro negli ultimi 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda);
  • essere in regola con le norme che disciplinano le assunzioni obbligatorie – quote di riserva, senza il ricorso all’esonero;
  • non aver effettuato licenziamenti per la stessa qualifica, negli ultimi 12 mesi precedenti l’attivazione della borsa, salvo che per giusta causa;
  • rispettare i limiti numerici previsti dall’avviso pubblico;
  • nominare e indicare un tutor aziendale, che garantisca l’attuazione del progetto di borsa lavoro e il raggiungimento degli obiettivi formativi;
  • essere esclusa/o dalle seguenti tipologie di “datore di Lavoro”: enti pubblici, società partecipata a prevalente capitale pubblico, attività stagionale, soggetto datoriale che applica esclusivamente contratti di lavoro classificati come domestici, a domicilio e stagionali;
  • garantire al borsista, in caso di ammissione a finanziamento della domanda di borsa, l’assicurazione INAIL contro gli infortuni sul lavoro, malattie professionali, e copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi (RCT).

Infine, tra il Soggetto Beneficiario e il Soggetto Ospitantesi impongono le seguenti condizioni:
  • non devono essere stati instaurati rapporti di lavoro di natura subordinata e parasubordinata, anche in missione con contratto in somministrazione, negli ultimi 4 anni antecedenti la domanda di borsa e gli stessi non devono attivare rapporti di lavoro fino al termine di durata della borsa, o comunque in assenza di interruzione definitiva della stessa;
  • non devono essere stati instaurati rapporti di borsa/tirocinio extracurriculare nei 4 anni antecedenti la domanda;
  • non devono intercorrere relazioni di familiarità (coniuge, parenti entro il terzo grado, gli affini entro il secondo) con la persona fisica proprietaria, titolare o socio dell’impresa/studio/associazione ospitante. Nel caso di società cooperative e associazioni il rapporto di parentela si intende riferito ai soli soci amministratori.

Prove d'esame

Le domande di partecipazione saranno valutate periodicamente dalle apposite Commissioni, sulla base dei requisiti posseduti e del punteggio accumulato rispetto ai seguenti criteri di selezione:

  • qualità: giudizio sui contenuti del progetto, sull’articolazione e descrizione degli obiettivi e delle finalità e sulla congruenza degli stessi con il curriculum;
  • efficacia potenziale: genere dei destinatari (maschile o femminile) e condizione occupazionale.

Erogazione delle Borse Lavoro

Ogni borsa lavoro sarà erogata per la durata massima di 6 mesi, sulla base di un orario settimanale di presenza del borsista all’interno presso l’Ente ospitante, compreso tra 25 ore e 35 ore settimanali. Per ciascuna borsa lavoro è prevista un’indennità di 700 euro lordi mensili, mentre il costo totale per ognuna, comprensivo dell’aliquota IRAP, è pari e non superiore a 4.557,00 euro (4.200,00 + 357,00 IRAP).


L’erogazione delle borse sarà a cadenza bimestrale da parte dell’INPS, con il quale la Regione Marche sottoscriverà apposita Convenzione.

Domanda e scadenza

Per presentare la richiesta di borsa lavoro per la Regione Marche è necessario compilare l’apposito modulo di domanda, così come tutti i documenti allegati allo stesso, e presentarlo esclusivamente attraverso il sistema Siform 2 entro il 31 dicembre 2019.

ALLEGATI

Bando
Domanda


 Vuoi Candidarti tra i primi? Inserisci ora la tua mail e rilassati:
 
Privacy Policy Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.

© Copyright Lavoro e Concorsi - E' vietata qualsiasi forma di riproduzione dei contenuti
Feed RSS

Sei stanco di controllare spesso il sito?
Rilassati, da oggi in poi ti aggiorniamo noi, è Gratis!


Inserisci la tua mail e riceverai
tutte le nuove offerte di lavoro! 


             Si, accetto la Privacy Policy.
             Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, 
             formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.
Seguici anche tu, i tuoi amici e 1.950.000 fan hanno inserito
la loro mail per non perdersi le news e Candidarsi tra i primi