Inserisci la tua email e riceverai tutte le nuove offerte di lavoro e concorsi. E' gratis e ti consentirà di candidarti tra i primi 
Privacy Policy Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.
1 Milione di fan ci Preferisce
bando concorso scuola docenti personale ata domandaIl Ministro dell’Istruzione ha approfittato di un’intervista rilasciata a Rai News 24 per fare chiarezza e rispondere alle accuse che gli insegnanti da tempo rivolgono al MIUR. Nel corso dell’intervista la Giannini ha dato anche una notizia molto importante che farà felici molti insegnanti non di ruolo: nel 2016/2017 verranno assunti 32.000 docenti. Questa notizia servirà per recuperare la fiducia degli insegnanti?


Con l’inizio dell’anno scolastico 2016/2017 ci sarà l’assunzione di 32.000 docenti precari. Entreranno di ruolo non solo coloro che hanno vinto il Concorso, ma anche i docenti che si trovano nelle prime posizioni delle graduatorie ad esaurimento.

{adselite}




Anzi, probabilmente il maggior numero di docenti che otterrà il ruolo proviene proprio dalle graduatorie ad esaurimento, perché per alcune classi di concorso e per la scuola d’infanzia e primaria il Concorso Scuola 2016 non si concluderà in tempo per l’inizio dell’anno scolastico che comincerà tra un mese.

Inoltre, come dichiarato dal Ministro, ci sono delle novità importanti anche per il personale ATA in quanto è in programma lo sblocco di 10 mila assunzioni:

“Finalmente si sblocca il piano assunzionale del personale Ata, tutti coloro che fanno funzionare le scuole, che non sono meno importanti dei docenti. Ne assumiamo 10 mila, ho firmato il decreto la settimana scorsa. Sarà un anno scolastico che porta novità positive per il mondo della scuola”.

Nel corso dell’intervista il Ministro dell’Istruzione ha approfondito la questione mobilità, rispondendo a quegli insegnanti che si sono lamentati per aver ottenuto un trasferimento a molti chilometri di distanza da casa. La Giannini ha chiarito dicendo che solamente il 10% degli insegnanti dovrà spostarsi dal Sud al Centronord, e nel dettaglio si tratta dei neoassunti, i più giovani di servizio entrati con la Buona Scuola.

La Giannini ha ricordato che questi trasferimenti “derivano da un fatto storico del nostro Paese”, perché i posti sono per la maggior parte al Nord, mentre molti di coloro che vogliono fare gli insegnanti provengono dal Sud. “È un processo che la scuola italiana ha sempre avuto”, ha aggiunto la Giannini.

Infine, il Ministro dell’Istruzione ha dichiarato che gli Uffici Scolastici sono stati incaricati di controllare che le procedure di mobilità siano avvenute nel corretto rispetto delle regole:

“A noi spetta il compito di verificare che tutto si svolga regolarmente e che, dove serve, si possa intervenire. Caso per caso stiamo esaminando tutte le segnalazioni, garantendo a questi insegnanti la possibilità di avere la migliore condizione possibile entro le prossime settimane in modo che anche quest’anno scolastico inizi regolarmente”.

 Vuoi Candidarti tra i primi? Inserisci ora la tua mail e rilassati:
 
Privacy Policy Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.

© Copyright Lavoro e Concorsi - E' vietata qualsiasi forma di riproduzione dei contenuti
Feed RSS

Sei stanco di controllare spesso il sito?
Rilassati, da oggi in poi ti aggiorniamo noi, è Gratis!


Inserisci la tua mail e riceverai
tutte le nuove offerte di lavoro! 


             Si, accetto la Privacy Policy.
             Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, 
             formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.
Seguici anche tu, i tuoi amici e 1.950.000 fan hanno inserito
la loro mail per non perdersi le news e Candidarsi tra i primi