Inserisci la tua email e riceverai tutte le nuove offerte di lavoro e concorsi. E' gratis e ti consentirà di candidarti tra i primi 
Privacy Policy Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.
1 Milione di fan ci Preferisce

assunzioni per gli under 30Con il decreto legge 76/2013 del 28 giugno 2013 convertito, con modificazioni, dalla legge n. 99 del 9 agosto 2013 si è dato il via agli incentivi per le assunzioni agevolate di giovani under 30. In un contesto caratterizzato da drammatiche condizioni economiche e/o sociali, la Riforma è rivolta, infatti, ad aumentare



l’occupabilità dei giovanitramite nuove assunzioni e trasformazione dei contratti a tempo indeterminato.



La Ripartizione delle Risorse

Su un totale di 794 milioni di euro stanziati, 500 di Fondi strutturali vanno al Mezzogiorno dove il fenomeno del disagio sociale e occupazionale è più acuto, e i restanti 294 milioni sono ripartiti tra le altre Regioni secondo il prospetto così riportato:


Sud-Italia

  • Sicilia: 41,3 milioni
  • Campania: 130,6 milioni
  • Puglia: 106,6 milioni
  • Calabria: 63,1 milioni
  • Sardegna: 31,8 milioni
  • Basilicata: 14 milioni
  • Abruzzo: 8,7 milioni
  • Molise: 3,5 milioni


Centro-Nord

  • Piemonte: 48,9 milioni
  • Lazio: 43,9 milioni
  • Toscana: 38,7 milioni
  • Veneto: 33 milioni
  • Lombardia: 32,6 milioni
  • Emilia Romagna: 25,1 milioni
  • Liguria: 18,7 milioni
  • Umbria: 14,7 milioni
  • Marche: 13,3 milioni
  • Friuli Venezia Giulia: 11,5 milioni
  • Provincia di Bolzano: 5,1 milioni
  • Provincia di Trento: 4,7 milioni
  • Valle d’Aosta: 3,1 milioni


I Requisiti Necessari

Perché i datori di lavoro possano presentare domanda di contributo per le assunzioni, che siano state effettuate dal 7 agosto 2013 al 30 giugno 2015, di giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni è necessaria l’esistenza di uno dei seguenti requisiti:

  • essere privi di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi
  • essere privi di un diploma di scuola media superiore o professionale

Le agevolazioni non sono previste per le assunzioni relative al lavoro domestico.


Ulteriori Condizioni

Ai requisiti necessari di cui sopra, il D.L. lavoro subordina la concessione contributiva anche alle seguenti e ulteriori condizioni:

  • l’adempimento degli obblighi contributivi
  • il rispetto degli accordi e/o contratti collettivi nazionali nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali ove sottoscritti
  • l’osservanza delle norme a tutela delle condizioni di lavoro
  • il mantenimento dell’incremento netto dell’occupazione, rispetto alla media della forza occupata nell’anno precedente
  • il rispetto delle condizioni generali di compatibilità con il mercato interno


La Misura e la Durata dell’Agevolazione

L’agevolazione consiste in una decontribuzione mensile fino a 650 euro per quei datori di lavoro che intendono assumere giovani under 30 privi di impiego da almeno sei mesi o senza un diploma di scuola media superiore.

La misura ha durata di:

  • 18 mesi per i contratti a tempo indeterminato
  • 12 mesi nei casi di trasformazione a tempo indeterminato di contratti a termine

In entrambi i casi, è necessario che l’assunzione comporti un aumento netto del numero degli occupati in azienda.


Come Presentare la Domanda

La domanda va inoltrata online compilando il primo modulo “76-2013 – prenotazione”, disponibile dall’applicazione “DiResCo – Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, raggiungibile, sul sito internet www.inps.it, con il seguente percorso: servizi per le aziende e consulenti (Accedi al servizio - autenticazione con codice fiscale e PIN) – dichiarazioni di responsabilità del contribuente. L’operazione va completata compilando il secondo modulo “76-2013 – conferma”, visualizzabile dalla prenotazione da confermare.


Le istanze sono elaborate e accolte il giorno successivo all’invio. Ove la domanda venisse rigettata per carenza di fondi resta, comunque, valida per 30 giorni con priorità di prenotazione in base alla data dell’invio: se entro questo termine si liberano risorse, infatti, viene automaticamente accolta (a tal proposito è importante controllare ogni giorno lo stato dell’istanza, anche dopo il rigetto), diversamente perde efficacia ed è necessario presentarne una nuova qualora si dovessero riaprire i termini.


Sul sito www.inps.it sarà possibile conoscere l’esaurimento delle risorse per ogni regione e provincia autonoma.


 Vuoi Candidarti tra i primi? Inserisci ora la tua mail e rilassati:
 
Privacy Policy Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.

© Copyright Lavoro e Concorsi - E' vietata qualsiasi forma di riproduzione dei contenuti
Feed RSS

Sei stanco di controllare spesso il sito?
Rilassati, da oggi in poi ti aggiorniamo noi, è Gratis!


Inserisci la tua mail e riceverai
tutte le nuove offerte di lavoro! 


             Si, accetto la Privacy Policy.
             Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, 
             formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.
Seguici anche tu, i tuoi amici e 1.950.000 fan hanno inserito
la loro mail per non perdersi le news e Candidarsi tra i primi