concorso OSS Policlinico Tor Vergata LazioÈ stato pubblicato il bando del concorso del Policlinico Tor Vergata di Roma per 485 OSS nel 2023. Si tratta di una procedura concorsuale in forma aggregata che prevede assunzioni a tempo indeterminato e pieno nel profilo di Operatore Socio Sanitario presso il Policlinico Tor Vergata di Roma (che è l’ente capofila) e presso diverse altre ASL e Ospedali del Lazio.

 

I posti messi a selezione sono in totale 485 e saranno così distribuiti fra il Policlinico e le Aziende aggregate:
  • n. 120 posti presso la Fondazione PTV – Policlinico Tor Vergata / Capofila;
  • n. 30 posti presso l’ASL Roma 1;
  • n. 25 posti presso l’ASL Roma 2;
  • n. 25 posti presso l’ASL Roma 3;
  • n. 50 posti presso l’ASL Roma 4;
  • n. 40 posti presso l’ASL Roma 5;
  • n. 15 posti presso l’ASL Roma 6;
  • n. 45 posti presso l’AO San Camillo – Forlanini;
  • n. 30 posti presso l’AO San Giovanni Addolorata;
  • n. 2 posti presso l’AOU Sant’Andrea;
  • n. 25 posti presso l’AOU Policlinico Umberto I°;
  • n. 15 posti presso l’IRCCS IFO;
  • n. 50 posti presso l’ASL Frosinone;
  • n. 13 posti presso l’ASL Rieti.

 


Prima di sostenere la prova orale i candidati dovranno indicare l’Azienda aggregata alla quale vorrebbero essere assegnati. L’espressione di tale preferenza avrà valore meramente indicativo e non vincolante per l’Ente capofila.

La graduatoria di merito è a valenza regionale. L’Azienda capofila e le Aziende aggregate procedono al reclutamento in via prioritaria. In seguito, previa istanza all’Azienda titolare della graduatoria, la graduatoria potrà essere utilizzata dalle altre aziende del S.S.R. per eventuali assunzioni, nei limiti del fabbisogno triennale di personale e della vigenza biennale della graduatoria stessa.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso per 485 OSS nel Lazio candidati in possesso dei requisiti di seguito elencati:

  • cittadinanza italiana o di uno dei Paesi dell’Unione Europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • idoneità fisica specifica alle mansioni del profilo professionale a selezione;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • essere in regola nei confronti degli obblighi di leva (per i soggetti tenuti al rispetto dell’obbligo);
  • conoscenza della lingua inglese;
  • conoscenza delle apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse;
  • diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media) o assolvimento dell’obbligo scolastico;
  • attestato di qualifica di Operatore Socio Sanitario;
  • non essere in condizioni di trattamento pensionistico e non aver superato l’età prevista dall’ordinamento vigente per il collocamento a riposo d’ufficio.

RISERVE

Il 50% dei posti complessivi è riservato ai soggetti che ricadono nelle situazioni soggettive contemplate da leggi speciali in favore di particolari categorie di cittadini, nonché ai titolari di posizioni lavorative di cui al punto c):

  1. Legge n. 68 del 12/03/1999 e ss.mm.ii. Norme per il diritto al lavoro dei disabili (categorie protette);
  2. D.Lgs. n. 66 del 15/3/2010 e s.m.i. in materia di riserva dei posti per i volontari delle Forze Armate;
  3. personale impiegato presso le Aziende aggregate al presente concorso in mansioni sanitarie e socio-sanitarie corrispondenti alle attività dei servizi esternalizzati, che abbia garantito assistenza ai pazienti in tutto il periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021 e con almeno 3 anni di servizio (art. 1 – comma 268 – lettera c) della Legge 30 dicembre 2021, n. 234 (Legge di Bilancio 2022).


Nel caso in cui non vi siano candidati idonei appartenenti alle riserve di cui ai punti a) e b), i posti non coperti saranno assegnati alla riserva di cui al punto c). L’insieme delle riserve (a + b+ c) non può in nessun caso superare il 50% dei posti messi a selezione. I posti riservati eventualmente non attribuiti ai titolari delle riserve di legge sopra indicate saranno assegnati, in ordine di graduatoria, ai candidati aventi titolo non riservatari.

 

PROCEDURA SELETTIVA

L’Amministrazione si riserva la facoltà di indire una preselezione. La procedura selettiva si svolgerà attraverso la valutazione dei titoli e due prove d’esame:

  • una prova pratica: esecuzione e/o illustrazione di tecniche specifiche connesse alla qualificazione professionale richiesta. La prova potrà essere espletata anche in forma scritta e potrà consistere in quesiti a risposta multipla;
  • una prova orale sulle materie di cui alla prova pratica. Previsto anche l’accertamento della conoscenza della lingua inglese e dell’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

DOMANDA E SCADENZA

La domanda di partecipazione al concorso deve essere prodotta unicamente per via telematica, entro 19 ottobre 2023.

ALLEGATI
Bando
Domanda

NOVITÀ

Adesso puoi seguirci comodamente anche sui canali WhatsApp e Telegram per non lasciarti sfuggire nessuna opportunità di lavoro, concorsi o aggiornamenti su bonus statali e aiuti economici che ti spettano.

Vuoi Candidarti tra i primi? Inserisci ora la tua email e rimani sempre aggiornato: 
Privacy Policy   ACCETTO di ricevere comunicazioni promozionali.