In provincia di Napoli (Campania) sono stati indetti i concorsi del Comune di Caivano 2023 per un totale di 31 assunzioni a tempo indeterminato e pieno. I posti da ricoprire riguardano diverse figure professionali: istruttori direttivi di vigilanza e istruttori di vigilanza, profili tecnici, informatici, assistenti sociali ed educatori scolastici. 

 

CONCORSI COMUNE DI CAIVANO 2023 – 31 POSTI

I concorsi del Comune di Caivano 2023 prevedono dunque il reclutamento di nuovo personale per assunzioni a tempo indeterminato e pieno da inquadrare nei ruoli dell’Ente. Nello specifico, i posti da ricoprire sono:

  • n. 2 istruttori direttivi di vigilanza (Codice POL/D) – Area Funzionari ed elevata qualificazione.
    Titolo di studio: laurea specificata nel bando;
  • n. 13 istruttori di vigilanza (Codice POL/C) – Area Istruttori.
    Titolo di studio: diploma di istruzione secondaria di secondo grado.
  • n. 16 unità (in possesso di laurea indicata nel bando) – Area Funzionari ed elevata qualificazione, di cui:
    – n. 2 unità con il profilo professionale di istruttore direttivo tecnico (Codice TEC/D);
    – n. 1 unità con il profilo professionale di istruttore direttivo tecnico ambientale (Codice AMB/D);
    – n. 1 unità con il profilo professionale di istruttore direttivo informatico (Codice INF/D);
    – n. 6 unità con il profilo professionale di istruttore direttivo assistente sociale (Codice SOC/D);

    – n. 6 unità con il profilo professionale di educatore scolastico (Codice EDU/D).



REQUISITI GENERALI

Sono comuni a tutti i profili messi a selezione i requisiti generali che elenchiamo di seguito:

  • cittadinanza italiana o possesso dei requisiti previsti dall’articolo 38, commi 1, 2 e 3-bis, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • maggiore età;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, in forza di norme di settore, o licenziati per le medesime ragioni o per motivi disciplinari ai sensi della vigente normativa di legge e/o contrattuale, o dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile;
  • non aver riportato condanne, con sentenza passata in giudicato, per reati che costituiscono un impedimento all’assunzione presso una pubblica amministrazione. Coloro che hanno in corso procedimenti penali, procedimenti amministrativi per l’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione o precedenti penali a proprio carico iscrivibili nel casellario giudiziale, ai sensi dell’articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 14 novembre 2002, n. 313, ne danno notizia al momento della candidatura, precisando la data del provvedimento e l’autorità giudiziaria che lo ha emanato ovvero quella presso la quale penda un eventuale procedimento penale;
  • essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, per i cittadini soggetti a tale obbligo. I candidati obiettori di coscienza che sono stati ammessi a prestare servizio civile devono aver rinunciato allo status di obiettore di coscienza ai sensi dell’articolo 636 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni proprie dei profili professionali di cui trattasi;
  • titoli di studio relativi ai singoli profili professionali.


Invitiamo gli interessati a leggere i bandi integrali allegati a fine pagina per conoscere le riserve previste e i requisiti specifici di ciascun ruolo da ricoprire.

SELEZIONE

La Commissione interministeriale RIPAM, ferme le competenze della commissione esaminatrice, per l’espletamento delle due procedure concorsuali si avvarrà anche di Formez PA. Le selezioni avverranno sulla base dei superamento delle seguenti prove d’esame:

  • concorso per 15 posti:
    – una prova scritta;
    – una prova di efficienza fisica;
  • concorso per 16 posti: una prova scritta.


In entrambe le procedure concorsuali la prova scritta sarà distinta per i codici concorso e consisterà in un test di n. 40 quesiti a risposta multipla da risolvere in 60 minuti, con un punteggio massimo attribuibile di 30 punti. La prova sarà così articolata:

  • n. 25 quesiti, volti a verificare le conoscenze afferenti alle materie specifiche di ciascun profilo;
  • n. 8 quesiti per l’accertamento della capacità logico-deduttiva e di ragionamento critico-verbale;
  • n. 7 quesiti situazionali relativi a problematiche organizzative e gestionali che ricadono nell’ambito degli studi sul comportamento organizzativo.


Non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova. La prova si intende superata se è raggiunto il punteggio minimo di 21/30.

Nella selezione per i profili di istruttore direttivo di vigilanza e istruttore di vigilanza i candidati che avranno superato la prova scritta dovranno dimostrare la propria idoneità all’impiego attraverso le seguenti prove di efficienza fisica, da eseguire in sequenza:

  • per i candidati di sesso maschile:
    a) corsa di 800 metri piani da compiersi nel tempo massimo di 4 minuti;
    b) salto in alto di un’altezza di 105 centimetri da effettuare in un massimo di tre tentativi;
    c) n. 5 sollevamenti alla sbarra continuativi da compiersi nel tempo massimo di 2 minuti;
  • per le candidate di sesso femminile:
    a) corsa di 800 metri piani da compiersi nel tempo massimo di 5 minuti;
    b) salto in alto di un’altezza di 90 centimetri da effettuare in un massimo di tre tentativi;
    c) n. 2 sollevamenti alla sbarra continuativi da compiersi nel tempo massimo di 2 minuti.

DOMANDA E SCADENZA

I candidati sono tenuti a compilare e presentare la domanda di partecipazione al concorso di proprio interesse entro il 16 dicembre 2023 tramite i seguenti link, dove troverete anche i relativi bandi:

NOVITÀ

Adesso puoi seguirci comodamente anche sui canali WhatsApp e Telegram per non lasciarti sfuggire nessuna opportunità di lavoro, concorsi o aggiornamenti su bonus statali e aiuti economici che ti spettano.

Vuoi Candidarti tra i primi? Inserisci ora la tua email e rimani sempre aggiornato: 
Privacy Policy   ACCETTO di ricevere comunicazioni promozionali.