Inserisci la tua email e riceverai tutte le nuove offerte di lavoro e concorsi. E' gratis e ti consentirà di candidarti tra i primi 
Privacy Policy Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.
1 Milione di fan ci Preferisce
Concorso 120 Commissari Polizia StatoLa Polizia di Stato ha indetto un nuovo concorso pubblico per il conferimento di 120 posti di Commissario della carriera dei funzionari della Polizia di Stato. I candidati dichiarati vincitori del concorso seguiranno un corso di formazione e un tirocinio operativo, prima di essere assegnati al ruolo. Vediamo tutti i dettagli. 

 



Requisiti di ammissione al concorso

Possono partecipare al concorso per Commissari della Polizia di Stato i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • possesso delle qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • età compresa tra i 18 e i 36 (limite elevato,fino a un massimo di tre anni, in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai candidati. Si prescinde dal limite di età per il personale appartenente alla Polizia di Stato. Per gli appartenenti ai ruoli dell’amministrazione civile dell’interno il limite d’età, per la partecipazione al concorso, è di 35 anni);
  • essere in possesso dell’idoneità fisica, psichica e attitudinale prescritta per l’accesso alla carriera dei funzionari di polizia e al decreto del Presidente della Repubblica n. 207 del 2015 (per i candidati appartenenti alla Polizia di Stato è richiesta unicamente l’idoneità attitudinale per l’accesso alla citata carriera dei funzionari);
  • laurea in ambito giuridico, economico-aziendale, scienze della politica e delle pubbliche amministrazioni (le classi di appartenenza specifiche sono espressamente indicate nel bando);
  • per il personale della Polizia di Stato che concorre per le riserve dei posti: non aver riportato la sanzione  disciplinare della pena pecuniaria, o altra sanzione più grave, nei tre anni precedenti la data di emanazione del bando; aver conseguito un giudizio complessivo non inferiore a “ottimo”, nei tre anni precedenti la data di emanazione del bando;
  • non essere stati espulsi dalle Forze armate, dai Corpi militarmente organizzati, destituiti da pubblici uffici o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • non aver riportato condanna a pena detentiva per reati non colposi o siano stati sottoposti a misura di sicurezza o di prevenzione;
  • non essere stati espulsi da uno dei corsi di formazione finalizzati all’immissione nella carriera dei funzionari della Polizia di Stato.

 


Prove d'esame

La selezione dei candidati avverrà per titoli ed esami. Nello specifico, il concorso si articola nelle seguenti fasi:

  • prova preselettiva: da svolgersi nel caso in cui il numero delle domande di partecipazione sia superiore a cinquanta volte il numero dei posti messi a concorso e, comunque, non inferiore a tremila. Tale prova consiste nel rispondere esattamente a un questionario, articolato in domande con risposta a scelta multipla, sulle seguenti materie: diritto penale, diritto processuale penale, diritto civile, diritto costituzionale, diritto amministrativo. Il calendario e la sede o le sedi di svolgimento della prova preselettiva saranno pubblicati sul sito web istituzionale della Polizia di Stato il 3 gennaio 2020;
  • accertamento dell’efficienza fisica: esercizi ginnici di corsa 1000 m., salto in alto e piegamenti sulle braccia;
  • accertamenti psico-fisici: esame clinico, valutazione psichica, accertamenti strumentali e di laboratori;
  • accertamento attitudinale: serie di test e questionari e un colloquio psico-attitudinale;
  • due prove scritte sulle seguenti materie: diritto costituzionale congiuntamente o disgiuntamente a diritto amministrativo, con eventuale riferimento alla legislazione speciale in materia di pubblica sicurezza; diritto penale congiuntamente o disgiuntamente a diritto processuale penale;
  • valutazione dei titoli dei candidati: titoli di studio e titoli professionali;
  • prova orale sulle materie oggetto delle prove scritte e sulle seguenti: diritto civile; diritto del lavoro; diritto della navigazione; ordinamento dell’amministrazione della pubblica sicurezza; nozioni di medicina legale; nozioni di diritto dell’Unione europea e di diritto internazionale. Il colloquio comprende anche l’accertamento della conoscenza della lingua straniera prescelta dal candidato tra l’inglese, il francese, lo spagnolo e il tedesco, e dell’informatica.

Domanda e scadenza

La scadenza per l’invio delle domande è fissata per il giorno 2 gennaio 2020

ALLEGATI

Bando
Domanda


 Vuoi Candidarti tra i primi? Inserisci ora la tua mail e rilassati:
 
Privacy Policy Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.

© Copyright Lavoro e Concorsi - E' vietata qualsiasi forma di riproduzione dei contenuti

Sei stanco di controllare spesso il sito?
Rilassati, da oggi in poi ti aggiorniamo noi, è Gratis!


Inserisci la tua mail e riceverai
tutte le nuove offerte di lavoro! 


             Si, accetto la Privacy Policy.
             Si, voglio ricevere gratis aggiornamenti sulle opportunità di lavoro, concorsi, 
             formazione, comunicazioni commerciali ritenute importanti.
Seguici anche tu, i tuoi amici e 1.950.000 fan hanno inserito
la loro mail per non perdersi le news e Candidarsi tra i primi