concorso agenzia entrate 800 dirigentiCome da pronostici, si fanno sempre più insistenti le voci di un secondo bando presso l’Agenzia delle Entrate, volto a colmare il vuoto degli 800 dirigenti ghigliottinati dalla sentenza della Corte Costituzionale. La Consulta ha dichiarato illegittima la “promozione” di circa 1.200 funzionari, tra Entrate e Dogana, senza che gli stessi avessero mai superato un concorso pubblico.


Circa 1.200 dirigenti che operano sulla base di un contratto a termine e dunque su “chiamata” sono quindi automaticamente decaduti dal loro incarico e torneranno a svolgere i loro compiti di funzionari

{adselite}

E così, ora, gli uffici territoriali delle Entrate sono impossibilitati a funzionare: una paralisi totale che investe le attività principali del fisco per la riscossione e la lotta all’evasione. Si parla anche di un decreto legge che potrebbe disporre la proroga ad interim degli incarichi, in attesa del nuovo concorso, anche se l’ipotesi rischia di ripetere lo stesso problema di incostituzionalità per il quale la Corte si è appena pronunciata.

Come conferma il Sole24Ore, la strada più opportuna sarebbe quella di indire, al più presto e in tempi rapidissimi, un nuovo concorso per la qualifica di dirigenti. Concorso che, però, non sarebbe solo aperto al personale già in forza presso le agenzie, ma anche a soggetti esterni alle agenzie fiscali. Nel frattempo dovrebbero rimanere validi gli incarichi fino ad oggi conferiti.

Un altro punto dolente per i dirigenti ora senza più l’incarico è la perdita dell’indennità di cui, per tutti questi anni, hanno fruito. Lo stipendio, dal giorno dopo la sentenza della Corte Costituzionale, dovrà essere ridimensionato: oggi un dirigente guadagna circa 3.500 euro netti (fonte IlSole24Ore); ma con la “dequalifica” e il ritorno a funzionario, dovrebbero essere tolti i 2.000 euro di indennità. E molta di questa gente si trova con famiglia e un mutuo a carico, perché aveva confidato su un incarico stabile. Che ora viene meno. Fonte: laleggepertutti.it


NOVITÀ

Adesso puoi seguirci comodamente anche sui canali WhatsApp e Telegram per non lasciarti sfuggire nessuna opportunità di lavoro, concorsi o aggiornamenti su bonus statali e aiuti economici che ti spettano.

Vuoi Candidarti tra i primi? Inserisci ora la tua email e rimani sempre aggiornato: 
Privacy Policy   ACCETTO di ricevere comunicazioni promozionali.