concorso bibliotecario Comune BussolengoIl Comune di Bussolengo, situato in provincia di Verona (Veneto), ha indetto un concorso per bibliotecario. La selezione, infatti, prevede l’assunzione a tempo indeterminato di un Funzionario da assegnare presso il Servizio Biblioteca – Area dei Funzionari ed elevata qualificazione. Ecco i requisiti richiesti, come presentare la domanda di ammissione e il bando da scaricare.

 

REQUISITI

I candidati al concorso per bibliotecario del Comune di Bussolengo devono possedere i seguenti requisiti:
  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • non essere in godimento del trattamento di quiescenza;
  • idoneità psico-fisica alle mansioni da ricoprire;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione anche per mancato superamento del periodo di prova nella medesima categoria e livello a cui si riferisce l’assunzione;
  • assenza decadenza dall’impiego per aver conseguito lo stesso mediante produzione di documenti falsi o per lo svolgimento di attività incompatibile con il rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione;
  • immunità da condanne penali che, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, ostino all’assunzione ai pubblici impieghi;
  • godimento dei diritti civili e non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • immunità da condanne penali che, a giudizio dell’Amministrazione, alla luce del titolo di reato e dell’attualità o meno del comportamento negativo in relazione alle mansioni della posizione di lavoro messa a concorso, ostino all’assunzione;
  • assolvimento degli obblighi militari imposti dalla legge sul reclutamento (per i concorrenti di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);
  • conoscenza lingua Inglese;
  • adeguata conoscenza dell’uso delle apparecchiature, strumentazioni, e applicazioni informatiche più diffuse.



TITOLI DI STUDIO

È richiesto, inoltre, il possesso di almeno uno tra i seguenti titoli di studio:

  • diploma di laurea del vecchio ordinamento in: Lettere, Storia e Conservazione dei beni culturali, Storia, Filosofia;
  • laurea (L) in: 05 Lettere, 11 Lingue e culture moderne, 29 Filosofia, 38 Scienze storiche, L-01 Beni culturali, L-05 Filosofia, L-10 Lettere, L-11 Lingue e culture moderne, L-42 Storia, L-43 Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali;
  • laurea specialistica (LS) in: LS-2 Archeologia, LS-5 Archivistica e biblioteconomia, LS-12 Conservazione e restauro del patrimonio storico – artistico, LS-13 Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo, LS-15 Filologia e letterature dell’antichità, LS-16 Filologia moderna, LS-17 Filosofia e storia della scienza, LS-18 Filosofia teoretica, morale, politica ed estetica, LS-24 Informatica per le discipline umanistiche, LS-40 Lingua e cultura italiana, LS 44 Linguistica, LS-51 Musicologia e beni musicali, LS-65 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, LS-93 Storia antica, LS-94 Storia contemporanea, LS-97 Storia medioevale, LS-98 Storia moderna, LS-100 Tecniche e metodi per la società dell’informazione;
  • laurea magistrale (Lm) in: LM-02 Archeologia, LM-05 Archivistica e biblioteconomia, LM-11 Conservazione e restauro dei beni culturali, LM-14 Filologia moderna, LM-15 Filologia, letterature e storia dell’antichità, LM-19 Informazione e sistemi editoriali, LM-39 Linguistica, LM-43 Metodologie informatiche per le discipline umanistiche, LM-45 Musicologia e beni culturali, LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, LM-78 Scienze filosofiche, LM-84 Scienze storiche, LM-91 Tecniche e metodi per la società.

SELEZIONE, PROVE E MATERIE OGGETTO D’ESAME

Qualora il numero di candidati fosse superiore a 100, l’Amministrazione, si riserva la facoltà di svolgere una prova preselettiva. La selezione dei candidati avverrà mediante due prove d’esame – una scritta ed una orale – vertenti sulle seguenti materie:

  • archivistica e biblioteconomia;
  • normativa statale e regionale in materia di biblioteche e sistemi bibliotecari;
  • principi e tecniche di gestione delle raccolte bibliografiche: metodologie per l’incremento, gestione, valorizzazione delle collezioni e per la revisione del patrimonio;
  • normativa per la promozione e sostegno alla lettura;
  • sistemi informativi di gestione del patrimonio librario e del prestito;
  • regole relative agli standard bibliotecari nazionali e internazionali;
  • normativa sul diritto d’autore;
  • editoria italiana contemporanea per adulti e ragazzi ed editoria digitale;
  • conservazione e tutela dei beni librari e documentari, anche con riferimento al Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.Lgs. 22/1/2004, n. 42);
  • decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267;
  • normativa in materia di procedimento amministrativo e diritto di accesso agli atti amministrativi;
  • organizzazione di eventi culturali;
  • normativa in materia di anticorruzione, trasparenza dell’azione amministrativa e tutela della privacy (L. n. 190/2012 e ss. mm. ii, D.Lgs. n. 33/2013 e ss. mm. ii, Regolamento (UÈ) 2016/679);
  • elementi in materia di appalti e contratti (D.Lgs 36/2023) con particolare riferimento alle modalità di acquisizione di forniture di beni e servizi;
  • ordinamento del lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione, con particolare riferimento ai diritti e doveri e alle responsabilità dei pubblici dipendenti (D.Lgs. 165/2001);
  • codice di comportamento e Codice disciplinare dei dipendenti pubblici del Comparto Funzioni Locali;
  • elementi in materia di documentazione amministrativa (D.P.R. 445/2000);
  • nozioni fondamentali in materia di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro;
  • conoscenza delle apparecchiature informatiche più diffuse (pacchetto office, posta elettronica, posta elettronica certificata, navigazione internet ecc.);
  • accertamento della conoscenza della Lingua Inglese.

DOMANDA E SCADENZA

La domanda di ammissione al concorso per bibliotecario del Comune di Bussolengo dovrà essere presentata entro il 25 agosto 2023 tramite il portale di reclutamento inPA.

ALLEGATI
Bando
Domanda


Vietata qualsiasi forma di riproduzione - P.iva 0I564760880