È stato indetto il concorso del Ministero dei Trasporti (MIT) finalizzato alla copertura di 160 posti di lavoro. I vincitori della selezione saranno inquadrati nell’area Assistenti e verranno assunti a tempo indeterminato e pieno presso sedi decentrate e periferiche del dicastero, in tutta Italia. Di seguito rendiamo disponibile il bando da scaricare.

 

POSTI CONCORSO MIT 2023 E SEDI DI LAVORO

Il concorso del Ministero dei Trasporti 2023 prevede dunque l’assunzione di personale non dirigenziale, da inquadrare nell’ Area Assistenti, famiglia professionale tecnica, nei ruoli del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

I posti di lavoro saranno così distribuiti presso le sedi decentrate e periferiche del MIT:

CODICE B: 80 UNITÀ – FAMIGLIA PROFESSIONALE TECNICA, EX PROFILO “ASSISTENTE TECNICO”
  • Sigla BT N-O: Direzione generale territoriale del Nord Ovest:
    – n. 13 posti in Lombardia;
    – n. 6 posti in Piemonte;
    – n. 3 posti in Liguria;
  • Sigla BT N-E: Direzione generale territoriale del Nord Est:
    – n. 14 posti in Veneto;
    – n. 7 posti in Emilia-Romagna;
    – n. 5 posti nelle Marche;
  • Sigla BT C: Direzione generale territoriale del Centro:
    – n. 4 posti in Toscana;
    – n. 1 posto in Umbria;
    – n. 7 posti nel Lazio;
    – n. 4 posti in Sardegna;
  • Sigla BT S: Direzione generale territoriale del Sud:
    – n. 5 posti in Campania;
    – n. 2 posti Molise;
    – n. 6 posti in Puglia;
    – n. 1 posti in Calabria;
    – n. 2 posti in Basilicata.

 


CODICE A: 80 UNITÀ – FAMIGLIA PROFESSIONALE TECNICA, EX PROFILO “ASSISTENTE GEOMETRA”

  • Sigla AG P-VdA-L Provveditorato interregionale per le opere pubbliche per il Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria:
    – n. 15 posti Piemonte;
    – n. 10 posti Liguria;
  • Sigla AG L-ER Provveditorato interregionale per le opere pubbliche della Lombardia e Emilia Romagna:
    – n. 12 posti Lombardia;
    – n. 10 posti Emilia-Romagna;
  • Sigla AG V -TAA – FVG Provveditorato interregionale per le opere pubbliche del Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia:
    – n. 3 posti Veneto;
  • Sigla AG T-MU Provveditorato interregionale per le opere pubbliche per la Toscana, Marche e Umbria:
    – n. 6 posti Toscana;
    – n. 5 posti Marche;
    – n. 4 posti Umbria;
  • Sigla AG L-A-S Provveditorato Interregionale per il Lazio, Abruzzo e Sardegna:
    – n. 4 posti Lazio;
    – n. 2 posti Abruzzo;
    – n. 2 posti Sardegna;
  • Sigla AG C-M-P-B Provveditorato Interregionale per le opere pubbliche per la Campania, Molise, Puglia e Basilicata:
    – n. 2 posti Campania;
    – n. 2 posti Puglia;
    – n. 1 posto Basilicata;
  • Sigla AG S-C Provveditorato Interregionale per la Sicilia e Calabria:
    – n. 1 posto Sicilia;
    – n. 1 posto Calabria.

 

Rendiamo noto che è consentito candidarsi esclusivamente per un solo codice e per una sola delle sigle riferite al codice medesimo.

RISERVE

A ciascun codice concorso si applicano le seguenti riserve:

  • il 30% dei posti ai volontari delle Forze Armate;
  • il 15% dei posti a favore degli operatori volontari che hanno concluso il servizio civile universale senza demerito. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l’approfondimento su come funziona la riserva nei concorsi per i volontari del servizio civile.

REQUISITI GENERALI RICHIESTI

Per partecipare al concorso del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per assistenti diplomati è necessario possedere i requisiti generali che elenchiamo di seguito:

  • possesso della cittadinanza italiana o dei requisiti previsti dall’articolo 38, commi 1, 2 e 3-bis, del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • età non inferiore a diciotto anni;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento oppure non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale;
  • assenza di condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • per i candidati di sesso maschile, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana.

TITOLI DI STUDIO RICHIESTI

Oltre a quanto sopra riportato, è richiesto anche il possesso di uno dei seguenti titoli di studio in relazione al profilo professionale per il quale candidarsi:

CODICE A 80 UNITÀ – EX PROFILO “ASSISTENTE GEOMETRA”

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado conseguito al termine di un percorso di istruzione liceale scientifica (liceo scientifico);
    oppure:
  • diploma di scuola secondaria in costruzioni, ambiente e territorio e equipollenti;


CODICE B: 80 UNITÀ – EX PROFILO “ASSISTENTE TECNICO”

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado conseguito al termine di un percorso di istruzione liceale scientifica (liceo scientifico);
    oppure:
  • diploma di maturità professionale / tecnica in tecnico delle industrie meccaniche / perito tecnico ed equipollenti.


COME SI SVOLGE LA SELEZIONE

La procedura selettiva prevede l’espletamento di due prove d’esame, una scritta e una orale.

1) PROVA SCRITTA

La prova scritta consiste in 60 domande con risposte a scelta multipla da risolvere in 90 minuti. Per la prova scritta si possono ottenere al massimo 30 punti e la prova si intende superata se si raggiunge una votazione minima di 21/30. La prova si svolgerà esclusivamente mediante l’utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e anche con più sessioni consecutive non contestuali.

Le materie oggetto della prova scritta sono:

CODICE CONCORSO A

  • Nozioni sulla normativa dei contratti dei lavori pubblici;
  • Nozioni sulla normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • Elementi di fisica;
  • Elementi di scienza e tecnica delle costruzioni;
  • Nozioni in materia di costruzioni civili;
  • Elementi di topografia;
  • Cultura generale;
  • Elementi di informatica;
  • Conoscenza lingua inglese.


CODICE CONCORSO B

  • Nozioni sulla normativa dei contratti dei lavori pubblici;
  • Nozioni sulla normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • Codice della strada e relativa normativa comunitaria con particolare riferimento ai seguenti argomenti:
    – principi generali;
    – classificazione delle strade;
    – circolazione dei veicoli eccezionali;
    – classificazione dei veicoli, accertamento dei requisiti di idoneità alla circolazione;
    – ed omologazione, controlli periodici di revisione;
    – titoli abilitativi per la guida dei veicoli;
    – trasporto merci, trasporto viaggiatori.
  • Piano nazionale della sicurezza stradale: finalità e contenuti;
  • Principi di statica, cinematica e dinamica;
  • Principi di termodinamica;
  • Elementi di tecnologia dei materiali;
  • Emissioni inquinanti dei veicoli con motore a combustione interna: normativa e tecnica;
  • Cultura generale;
  • Elementi di informatica;
  • Conoscenza lingua inglese.


A ciascuna risposta è attribuito il seguente punteggio:
– risposta esatta: + 0,50 punti;
– mancata risposta: 0 punti;
– risposta errata: – 0,10 punti.


Avvisiamo i candidati che non è prevista la pubblicazione della banca dati dei quesiti prima dello svolgimento della prova.

2) PROVA ORALE

La prova orale consiste in un colloquio interdisciplinare per la verifica della preparazione e della capacità professionale dei concorrenti nelle materie della prova scritta. In sede di prova orale saranno inoltre accertate la conoscenza della lingua inglese, l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT), nonché la conoscenza dell’ordinamento del Ministero e di nozioni sul rapporto di pubblico impiego alle dipendenze della pubblica amministrazione, normativa in materia di trasparenza e prevenzione della corruzione.


Alla prova selettiva orale è assegnato un punteggio massimo di 30 punti e la prova si intende superata se è stato raggiunto il punteggio minimo di 21/30. La prova orale può essere svolta, anche in videoconferenza.

STIPENDIO ASSISTENTI E RAPPORTO LAVORO

Lo stipendio tabellare annuo per gli Assistenti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è pari a 19.351,97 Euro lordi per 12 mesi. A questo importo dello stipendio tabellare annuo è necessario aggiungere la tredicesima e tutte le eventuali indennità spettanti tra cui, di particolare rilevanza, l’Indennità di Amministrazione annua lorda che per gli Assistenti è pari a € 3.462,40.

Lo stipendio è definito dal Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro (CCNL) del Comparto Funzioni Centrali 2019/2021 che si può consultare in questa pagina del sito web dell’ARAN. In particolare bisogna guardare la Tabella H – Stipendi Tabellari delle nuove aree, a pagina 102.

Per tutte le informazioni su orario di lavoro, periodo di prova, ferie, congedi e ogni altro dettaglio sul rapporto di lavoro presso il MIT vi consigliamo di consultare questa pagina.

MANSIONI

Gli Assistenti – ex profilo Assistente Geometra si occupano delle diverse fasi dei procedimenti tecnici o tecnico – amministrativi, coordinando gli interventi. L’assistente del MIT collabora alla predisposizione di elaborati tecnico progettuali in materia di lavori, servizi e forniture. Segue attività di progettazione, ristrutturazione, collaudo, manutenzione ordinaria e straordinaria. Si occupa anche di controlli, ispezioni, misurazioni, rilievi e può anche svolgere attività di sportello.

Gli Assistenti – ex profilo Assistente Tecnico curano l’esecuzione ed il coordinamento degli interventi tecnici assegnati. In particolare l’assistente del MIT assicura l’attuazione e il coordinamento operativo dei piani di produzione, manutenzione, analisi, rilevazione e studio, interpretando progetti tecnici da realizzare. Effettua valutazioni degli interventi, si occupa di vigilanza e controllo, svolge ispezioni ed elabora dati. Può anche svolgere attività di sportello.

DOMANDA E SCADENZA

La domanda di ammissione al concorso del MIT 2023 per diplomati deve essere presentata entro il 10 gennaio 2024.


ALLEGATI
Bando
Domanda

NOVITÀ

Adesso puoi seguirci comodamente anche sui canali WhatsApp e Telegram per non lasciarti sfuggire nessuna opportunità di lavoro, concorsi o aggiornamenti su bonus statali e aiuti economici che ti spettano.

Vuoi Candidarti tra i primi? Inserisci ora la tua email e rimani sempre aggiornato: 
Privacy Policy   ACCETTO di ricevere comunicazioni promozionali.