È stato pubblicato il bando per il Servizio Civile Universale 2023 / 2024 finalizzato a selezionare 753 operatori per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili. Il bando si rivolge a giovani giovani tra i 18 e 28 anni, da impiegare in 70 progetti che verranno attivati in tutta Italia. Per i candidati selezionati è previsto un assegno mensile pari a 507,30 Euro. 

 

COS’È IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE GRANDI INVALIDI E CIECHI

Il Bando per il Servizio Civile Universale 2023 / 2024 mira al reclutamento di 723 volontari che saranno impiegati in 70 progetti di servizio civile per l’accompagnamento dei grandi invalidi e dei ciechi civili presentati dagli Enti iscritti all’Albo di servizio civile universale.

Si tratta di progetti le cui attività di assistenza e accompagnamento sono rivolte esclusivamente ai soggetti che ne hanno diritto ai sensi dell’art. 1 della legge n. 288/2002 e dell’art.40 della legge n. 289/2002.

REQUISITI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE 2023 / 2024

I candidati al Servizio Civile Universale 2023 / 2024 per 753 volontari devono possedere i requisiti di seguito elencati:

  • cittadinanza italiana oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea o di un Paese extra Unione Europea, purché regolarmente soggiornanti in Italia;
  • aver compiuto il 18° anno di età e non aver superato il 28° anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;
  • non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo oppure ad una pena, anche di entità inferiore, per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.



Si segnala che, nei singoli progetti, possono essere indicati dagli enti ulteriori specifici requisiti oltre a quelli sopra indicati.

SOGGETTI ESCLUSI

Non possono presentare domanda per il Servizio Civile Universale i soggetti che rientrano in una delle seguenti categorie:

  • che appartengono ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • che hanno interrotto un progetto di servizio civile nazionale, universale o finanziato dal PON-IOG “Garanzia Giovani” prima della scadenza prevista e che intendano nuovamente candidarsi a tali tipologie di progetti;
  • che intrattengano, all’atto della pubblicazione del bando, con l’ente titolare del progetto rapporti di lavoro / di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure che abbiano avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando. In tali fattispecie sono ricompresi anche gli stage retribuiti.

RISERVE E TUTORAGGIO

Si segnala che alcuni progetti prevedono una riserva di posti dedicati ai giovani con minori opportunità. Si tratta, in particolare, di candidati con disabilità, bassa scolarizzazione, difficoltà economiche, care leavers e giovani con temporanea fragilità personale e sociale.

In altri progetti, inoltre, ci sarà un periodo di tutoraggio da 1 a 3 mesi. Le informazioni su tali progetti sono disponibili sia nelle schede di sintesi dei progetti sia nella piattaforma telematica DOL per la presentazione delle candidature.

GLI STEP PER SVOLGERE IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

Gli step che devono compiere gli aspiranti volontari sono i seguenti:

  • visionare i progetti e scegliere il progetto preferito a cui partecipare;
  • inviare la domanda di partecipazione entro il 22 dicembre 2023;
  • superare la selezione;
  • realizzare l’intero programma di servizio civile universale;
  • ottenere l’attestato.


Vediamo come procedere per non sbagliare.

SCELTA DEI PROGETTI, COME FARE

Sono disponibili 70 progetti in tutto il territorio nazionale e gli aspiranti operatori volontari possono presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede. L’elenco dei progetti di Servizio Civile Universale 2023 / 2024 è disponibile in questa pagina. Se si clicca solo sul tasto “Cerca” si ottiene l’elenco completo, mentre per ricerche mirate è possibile selezionare i valori delle voci di proprio interesse.

Dopo aver selezionato il progetto d’interesse, bisognerà quindi consultare il sito web dell’ente che presenta il progetto. Qui è pubblicata, infatti, la scheda contenente gli elementi essenziali della proposta, in modo da fornire ai giovani tutti gli elementi utili a compiere la miglior scelta.

Vi invitiamo a scaricare e leggere l’apposito Allegato per consultare l’elenco di tutti i progetti attivi in Italia. Al fine di facilitare la scelta dei progetti da parte dei giovani, gli enti titolari dei progetti pubblicano sulla home page dei propri siti internet l’elenco dei progetti di propria competenza, oltre a una scheda sintetica per ciascuna proposta.

Gli enti pubblicano sulla home page dei propri siti anche il link alla piattaforma Domanda On Line, mediante la quale deve essere compilata e presentata l’istanza di partecipazione.

DURATA PROGETTI

I progetti avranno una durata di 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali oppure con un monte ore annuo di 1.145 ore, articolato su cinque o sei giorni a settimana. La data di avvio in servizio è differenziata per i diversi progetti.

SELEZIONE

I volontari saranno selezionati dall’ente titolare del progetto prescelto mediante la valutazione dei titoli e delle esperienze curriculari. In seguito è previsto un colloquio.

Qualora non ci fossero le condizioni per svolgere le prove in presenza e il sistema accreditato non richieda lo svolgimento esclusivamente in tale modalità, i colloqui potranno essere realizzati dalle Commissioni anche in modalità on-line rispettando le indicazioni del sistema di selezione accreditato.

È cura dell’ente assicurare, anche nel caso di utilizzo di modalità on-line, il rispetto dei principi di trasparenza e pubblicità, garantendo la possibilità a chi lo desideri, e in misura sostenibile rispetto ai sistemi informatici utilizzati, di assistere ai colloqui. La presenza del candidato al colloquio on-line deve essere verificata attraverso l’esibizione di valido documento di identità e deve essere registrata a sistema. Se un candidato non ha la possibilità di svolgere il colloquio online, l’ente dovrà adottare ogni possibile soluzione alternativa per consentire comunque lo svolgimento della prova.

DOMANDA E SCADENZA

Gli interessati al Servizio Civile Universale 2023 2024 per accompagnamento grandi invalidi e ciechi civili, possono inviare la propria candidatura direttamente all’ente titolare del progetto prescelto entro le ore 14.00 del 22 dicembre 2023 esclusivamente con modalità telematica a questa piattaforma digitale. Si ricorda che è possibile scegliere di fare domanda per un unico progetto ed un’unica sede.

ASSEGNO MENSILE E RIMBORSI

Ai giovani che saranno selezionati verrà corrisposto un assegno mensile per lo svolgimento del servizio pari ad € 507,30. Questo importo è quello previsto per il 2023 – 2024 ed incrementato con l’adeguamento in base alla variazione dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) accertata dall’ISTAT, che avviene ogni 2 anni.

Nel caso in cui l’operatore risieda in un Comune diverso da quello in cui viene realizzato il progetto, ha diritto anche al rimborso delle spese del solo viaggio iniziale per il raggiungimento della sede del progetto (aereo, treno, pullman, traghetto, purché risulti il mezzo più economico). Analogamente, ha diritto al rimborso delle spese per il raggiungimento del luogo di residenza una volta terminato il servizio.

ALLEGATI
Bando
Altri allegati

NOVITÀ

Adesso puoi seguirci comodamente anche sui canali WhatsApp e Telegram per non lasciarti sfuggire nessuna opportunità di lavoro, concorsi o aggiornamenti su bonus statali e aiuti economici che ti spettano.

Vuoi Candidarti tra i primi? Inserisci ora la tua email e rimani sempre aggiornato: 
Privacy Policy   ACCETTO di ricevere comunicazioni promozionali.